Parco

Riascoltateci

i contributi di allievi, docenti, amici nel lungo periodo del lockdown

Arrivederci…

Carissime/i,
il giardino di Villa Simonetta, dopo tre mesi, è una selva mai vista e rimettervi piede è stato emozionante. Ho aperto la finestra del mio ufficio, ed ho suonato qualche accordo al pianoforte, scordatissimo!… Quasi un atto propiziatorio, perché a breve la Villa tornerà a essere una grandiosa, caleidoscopica cassa armonica ed i suoni fluiranno ancora una volta come cascate dalle finestre aperte. Forse ai vicini non dispiacerà, almeno stavolta.
Con la ripresa, seppure parziale e contingentata delle attività didattiche “in presenza”, a partire da lunedì, si conclude la nostra newsletter.
L’attenuarsi delle misure emergenziali, la riapertura dei confini e dei liberi movimenti tra regioni, ci riconsegna ai nostri affetti vicini e lontani, alle amicizie, al ritrovato, intenso rapporto con la natura, ai nostri passi tra cielo e terra, alle nostre passioni.
All’inizio della crisi vi scrissi che non avremmo mai dimenticato questi giorni. Così è stato per molti e così sarà anche per me, più profondamente di quanto avrei potuto immaginare e anche per ragioni che mai avrei potuto immaginare.
Ringrazio tutti voi per averci seguiti, ringrazio gli studenti, i docenti , i musicisti e tutti coloro che hanno animato e reso possibile questa variegata condivisione di pensieri e musica.
Un ringraziamento sentito, di cuore, va ad Alessandra Arcidiaco.

Ci auguriamo di avervi tenuto compagnia nei momenti di maggiore isolamento, confidando che l’incantesimo della “piccola medicina dell’anima” abbia rinnovato i suoi prodigi e con la certezza che ce ne riserverà molti ancora.

Arrivederci a tutti, di persona. Guardarci nuovamente negli occhi sarà bellissimo.
Andrea Melis, Direttore della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado

Riascoltateci