Sound Of Wander 2019 Dal 16 Novembre

Sound of Wander 2019 - rassegna di musica contemporanea curata da mdi ensemble

in collaborazione con Civica Scuola di Musica Claudio Abbado

Tutti i concerti di Sound of Wander sono gratuiti per gli studenti della Civica Scuola di Milano Claudio Abbado

Dal 16 novembre al 15 dicembre 2019 torna a Milano Sound of Wander, la rassegna di musica contemporanea curata da mdi ensemble.

Quattro appuntamenti per una quarta edizione ricca di novità. Sound of Wander continua a esplorare nuovi spazi, invitando il proprio pubblico a scoprire le sonorità del contemporaneo in sale sempre più suggestive. I concerti della rassegna saranno avvolti dalla splendida atmosfera della Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame, inseriti nella cornice della GAM – Galleria di Arte Moderna e calati nello spazio industriale dell’ex Ansaldo ospiti dell’hub creativo BASE Milano: atmosfere differenti per concerti sempre più ricchi di prime italiane e assolute. Ormai consolidate le collaborazioni con le due più importanti istituzioni musicali milanesi: la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e il Conservatorio Verdi.

SoW 2019 rinnova il coinvolgimento del proprio pubblico attraverso i pre-concert-talk, e torna a puntare sulle nuove generazioni e sulla platea internazionale di compositori: quest’anno, con un attento mix tra giovani emergenti e protagonisti raffinati della scena europea, la programmazione dà particolare rilievo a diversi compositori italiani, generazione anni 70, che oggi rappresentano un esempio di 40enni di successo. Ad aprire e chiudere questo viaggio all’interno del contemporaneo italiano si pongono Sara Caneva, compositrice emergente nel panorama europeo, e Niccolò Castiglioni, uno dei padri della musica contemporanea.

Sound of Wander inaugura i primi due concerti all’interno della stagione 2019/2020 di Palazzina Liberty in Musica, un progetto del Comune di Milano, Cultura, Area spettacolo, continuando a creare sinergie e collaborazioni con il territorio e le istituzioni.

La rassegna si apre, sabato 16 novembre 2019 alle ore 21, presso la Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame, con un concerto dal titolo Re – Cycle (l’invenzione della materia). Attraverso il linguaggio musicale e artistico si vuole aprire una riflessione su un tema caldo della nostra epoca: l’ecosostenibilità e la necessità di preservare le risorse e la natura attraverso il riutilizzo e la conoscenza materica del mondo. Nella prima parte del programma, la prima esecuzione assoluta di un nuovo progetto di Sara Caneva, caratterizzato dall’utilizzo di strumenti biodegradabili, dal titolo Night is Night, no matter how long. A seguire, Opera (forse), di Francesco Filidei, composizione in otto sketch su testi di Pierre Senges scritta per un amplissimo strumentario di richiami per animali, strumenti non convenzionali e piccole percussioni. Ben poco convenzionale sarà anche la fruizione del concerto, di cui una prima parte si svolgerà al buio con il pubblico invitato a sdraiarsi per terra circondato dai musicisti, mentre, nella seconda parte protagonista sarà la particolare installazione scenica prevista da Filidei stesso. A dare ulteriore risalto al tema della serata, grazie alla collaborazione della Galleria d’arte SBLU_spazioalbello, un’esposizione di sculture dell’artista milanese Iuccia Discalzi Lombardo, da sempre dedita al riuso e alla manipolazione della materia: dalla ceramica alla plastica, dall’originale interpretazione del food design al ferro, dal catrame all’alluminio. Un sincretismo tra diverse arti e differenti possibilità di interpretare la materia e riutilizzarne, senza ferire il pianeta, le sue infinte qualità. Alle 19.30 il pre-concert talk con l’intervento di Sara Caneva e Francesco Filidei.

Sabato 23 novembre 2019 alle ore 21, sempre alla Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame, il secondo concerto offre un’altra novità al pubblico di SoW, con la prima esecuzione italiana del ciclo Iconica di Marco Momi che vede la partecipazione dell’ensemble vocale austriaco Cantando Admont, diretto da Cordula Bürgi. Una serata in cui la forza trainante sarà il potere dell’evocazione. Il concetto di icona, attraverso la visione del compositore perugino, ci viene restituito nell’immediatezza del rapporto che si instaura con questa forma d’arte che è estremamente e genuinamente comunicativa. Il ciclo Iconica prevede un ensemble misto strumentale e vocale di complessivi 15 elementi e si compone di quattro brani scritti tra il 2007 e 2010. L’immaginifica evocazione dell’arte arcaica è accentuata dall’alternanza tra le composizioni di Momi e i Responsoria per il sabato santo di Carlo Gesualdo da Venosa. Il pre-concert-talk delle 19.30 costituirà una nuova occasione per il pubblico milanese per conoscere Marco Momi e il gruppo vocale austriaco ospite per la prima volta a Milano.

Cambio di location per il terzo concerto, venerdì 29 novembre 2019 alle ore 21 presso la GAM Galleria d’arte Moderna di Via Palestro. La serata è dedicata, come ogni anno, ai vincitori della Call for Scores internazionale indetta da mdi ensemble. Una vetrina per i giovani sempre più importante e ricca di adesioni che negli anni ha registrato 400 candidati provenienti da 30 diversi stati e mostrato un livello artistico certamente più significativo del semplice risultato numerico. I cinque vincitori di questa edizione provengono da Germania, Francia, Italia e Turchia. Una serata promettente che quest’anno ci regala uno spaccato dei giovani emergenti del panorama europeo. A chiudere il programma, mdi ensemble presenterà in prima assoluta un brano di Gabriele Batia, vincitore del concorso di composizione della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado.

Domenica 15 dicembre 2019 alle ore 21 nell’ampia sala eventi del centro culturale BASE Milano, il concerto di chiusura di SoW 2019 arricchito da un’altra prima assoluta e da ospiti di indiscusso prestigio internazionale. La serata rappresenta un trait d’union metaforico con il concerto inaugurale allargando il concetto di riutilizzo al territorio della memoria. Memoria di un quotidiano, memoria di un affetto e memoria delle azioni semplici che hanno accompagnato e accompagnano le vite di tutti. A restituirci questo immaginario la nuova opera del compositore friulano Simone Movio dal titolo Libro di terra e d’incanti. Commissionata da mdi ensemble con il supporto della prestigiosa Fondazione Ernst von Siemens Musikstiftung, è un ciclo per voce e ensemble su testi dello scrittore Andrea Bajani, dirige il celebre compositore-direttore austriaco Beat Furrer con la splendida voce della soprano Livia Rado. Le poesie nascono da un elenco di azioni da compiere durante la giornata scritto su una lavagna dalla nonna dell’autore: da lì si dipanano 58 liriche più un postludio che sviluppano in profondità i temi appuntati. «L’essenziale non è il significato delle parole, ma il misterioso, arcano e poetico potere del loro risuonare», racconta Simone Movio. A impreziosire il programma tre composizioni inedite di Niccolò Castiglioni, recentemente restituiteci grazie al paziente lavoro musicologico dell’Istituto per la Musica della Fondazione Giorgio Cini di Venezia. Al fianco di mdi ensemble, il soprano Carolina Mattioda e alcuni strumentisti a fiato allievi del Conservatorio G. Verdi di Milano. Ad aprire il concerto, il consueto pre-concert talk delle 19.30 con un ampio dibattito animato dal filosofo Markus Ophaelders, dal direttore del dipartimento musica della Fondazione Giorgio Cini Gianmario Borio, Mauro Bonifacio, coordinatore di m2c – Istituto di musica moderna e contemporanea del Conservatorio di Milano e dagli artisti Andrea Bajani, Simone Movio e Beat Furrer.

Tutti i concerti di Sound of Wander sono a posto unico 5 €, gratuiti per gli studenti della Civica Scuola di Milano Claudio Abbado

CALENDARIO

1. Sabato 16 novembre 2019 ore 21 - Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame
Largo Marinai d’Italia, 1 - 20135 Milano

RE-CYCLE
Sara Caneva Night is night, no mater how long per ensemble
(commissione mdi ensemble – prima esecuzione assoluta)
Francesco Filidei Opera (forse) per sei interpreti e voce recitante
mdi ensemble
Alle ore 19.30, incontro con Sara Caneva e Francesco Filidei.
Esposizione di sculture di Iuccia Discalzi Lombardo realizzate con materiali di riciclo.
Concerto nella stagione 2019/20 di Palazzina Liberty in Musica
Un progetto Comune di Milano | Cultura, Area Spettacolo

2. Sabato 23 novembre 2019 ore 21 - Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame
Largo Marinai d’Italia, 1 – 20135 Milano

ICO / NI / CA

Marco Momi Iconica per ensemble di sei musicisti
Carlo Gesualdo da Venosa Responsoria pro hebdomada sancta per sei voci
Marco Momi Iconica II per ensemble di nove musicisti
Carlo Gesualdo da Venosa Responsoria pro hebdomada sancta per sei voci
Marco Momi Iconica III per sei voci
Carlo Gesualdo da Venosa Responsoria pro hebdomada sancta per sei voci
Marco Momi Iconica IV per ensemble di sei musicisti ed elettronica (prima esecuzione italiana dell’intero ciclo di Iconica)
mdi ensemble
con la partecipazione di Ensemble Vocale Cantando Amont diretto da Cordula Bürgi
Marco Momi direzione e live electronics
Alle ore 19.30, incontro con Cordula Bürgi e Marco Momi
Concerto nella stagione 2019/20 di Palazzina Liberty in Musica
Un progetto Comune di Milano | Cultura, Area Spettacolo

3. Venerdì 29 novembre 2019 ore 21 - GAM Galleria d’Arte Moderna di Milano
via Palestro, 16 - 20121 Milano

LIVE! CALL FOR SCORES IV EDIZIONE

Emre Sihan Kaleli Adjacent rooms, for Borges ** per ensemble
Kaspar Querfurth ein Perspectiv, oder Vielmehrdie Farbe des Glases ** per violino, pianoforte ed ettronica
Andrea Mattevi Rifrazioni oltre il limite metafisico per flauto, clarinetto, pianoforte, violino e violoncello Quentin Lauvray L’epasseur du bleu ** per pianoforte
Damian Scholl Ghostbird ** per clarinetto, violino e pianoforte
Gabriele Batia Komorebi per flauto, clarinetto, violino, viola, violoncello e pianoforte (Vincitore del concorso di composizione della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado – prima esecuzione assoluta)
** prima esecuzione italiana
mdi ensemble
Alle ore 19.30, incontro con i giovani compositori

4. Domenica 15 dicembre 2019 ore 21 - BASE Milano
via Bergognone, 34 - 20144 Milano

INCANTI

Niccolò Castiglioni Quattro liriche su Garcia Lorca per voce e pianoforte (inedito)
Niccolò Castiglioni Granulation per due flauti e due clarinetti
Niccolò Castiglioni 5 liriche infantili per voce e sei strumenti (inedito)
Simone Movio Libro di Terra e d’Incanti per soprano ed ensemble (commissione mdi ensemble su testi di Andrea Bajani – prima esecuzione italiana)
mdi ensemble
Carolina Mattioda soprano
Livia Rado soprano
Beat Furrer direttore
con la partecipazione degli studenti del Conservatorio di Milano
Alle ore 19.30, incontro con Markus Ophaelders, Andrea Bajani, Beat Furrer e Simone Movio

Sopund of Wander 2019 comunicato stampa