Sonia Prina Pedro Gato Partenope 1 1630X1086

24, 25 26 ottobre - Sonia Prima, masterclass

Le arie tratte dalle opere di Georg Friedrich Händel

iscrizioni entro il 20 ottobre

Le arie tratte dalle opere di Georg Friedrich Händel
masterclass aperta a studenti della classe di canto barocco dell’Istituto di Musica Antica, studenti di canto e vocal coach dell’Istituto di Musica Classica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, esterni

24, 25 26 ottobre 2019
ore 10.30 - 13.00; 14.00 - 17.30
a cura di Sonia Prina

La masterclass approfondisce lo stile del canto haendeliano, con particolare riferimento al teatro d’opera.

Programma
- Analisi di arie dai diversi affetti con attenzione particolare al testo e al suo sviluppo musicale e armonico: arie di furore, da caccia, patetiche. L’analisi partirà innanzitutto dalla psicologia del personaggi.
- Esecuzione di duetti o/e terzetti tratti da opere, esercizio fondamentale per trovare il bilanciamento tra le voci e instaurare un dialogo musicale tra gli interpreti.

_________________________

Sonia Prina si è rapidamente affermata come uno dei principali contralti della sua generazione. Dopo il diploma in canto e tromba al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, è stata ammessa all’Accademia dei giovani cantanti del Teatro alla Scala. Ha debuttato sul palcoscenico della Scala a soli 23 anni nel ruolo di Rosina ne Il barbiere di Siviglia diretto da Riccardo Chailly e con il giovane Juan Diego Flórez nel ruolo di Almaviva. Ha ottenuto riconoscimenti internazionali e ha vinto numerosi premi tra cui il Franco Abbiati della critica musicale italiana nel 2006 e il Tiberini d’Oro nel 2014 come miglior cantante dell’anno. Sonia Prina ha lavorato, tra gli altri, con direttori come Rinaldo Alessandrini, Giovanni Antonini, Harry Bicket, Fabio Biondi, Ivor Bolton, Alan Curtis, William Christie, Ottavio Dantone, Diego Fasolis, Christopher Hogwood, René Jacobs, Paul McCreesh, Marc Minkowski, Jean-Christophe Spinosi, Patrick Summers, Jordi Savall, ed è apparsa in produzioni di Robert Carsen, David McVicar, Pier Luigi Pizzi, John Copley e David Alden. È stata protagonista di Ascanio in Alba di Mozart (Salzburg Festival) e di Ezio di Gluck (Frankfurt Opera); è stata Clarice ne La pietra del paragone di Rossini (Théâtre du Châtelet, Paris) e Isabella ne L’Italiana in Algeri (Teatro Regio, Torino). Diretta da Emmanuelle Haïm, si è esibita ne La Resurrezione con i Berliner Philharmoniker. Oltre al periodo barocco, Sonia Prina si è distinta nel repertorio romantico e post romantico. Ha ricoperto il ruolo di Mistress Quickly in Falstaff con Donato Renzetti e Riccardo Frizza (Berlino, Parma, Torino), di Smeton in Anna Bolena (Barcellona) con Editha Gruberova ed Elina Garanca, dei personaggi la Maman, La Tasse chinoise, La Libellule ne L’Enfant et les Sortilèges di Ravel (Palermo e Naples), Federica in Luisa Miller e si è esibita come solista nella Sinfonia n. 9 di Beethoven alla Royal Albert Hall per BBC Proms. Particolarmente appassionata di Haendel, ha cantato in Giulio Cesare (Parigi, Dresda, Torino), Orlando (Sydney, Parigi, Dresda), Tamerlano (Monaco), Amadigi (Napoli), Rinaldo (Zurigo, Milano e Glyndebourne), Silla (Roma). È stata anche Bradamante in Alcina (Parigi), Polinesso in Ariodante (Aix-en-Provence, Barcellona e San Francisco), Bertarido in Rodelinda (Londra e Vienna), Goffredo in Rinaldo (Chicago), Amastre in Serse (San Francisco e Houston) Galatea in Aci, Galatea e Polifemo (Bruxelles). Il repertorio di Sonia Prina comprende la trilogia di Monteverdi in cui appare come Ottone nell’Incoronazione di Poppea con Rinaldo Alessandrini, Penelope ne Il ritorno d’Ulisse in patria con Ottavio Dantone, Messaggera e Speranza in Orfeo con William Christie al Teatro Real di Madrid. Con Jordi Savall si è esibita in Farnace (Madrid) e in Teuzzone di Vivaldi (Liceu, Barcellona). Dal 2012 al 2018 è stata artista residente a Wigmore Hall, Londra.
Si esibisce nelle più grandi città d’Europa, Sud America e Giappone con formazioni come la Venice Baroque Orchestra, Il Giardino Armonico, Accademia Bizantina, Le Concert d’Astrée, Europa Galante, Kammerorchester Basel, Ensemble Matheus. È spesso presente alla Scala di Milano, Théâtre des Champs-Elysées, Opéra National de Paris, Teatro Real in Madrid, Gran Teatre del Liceu in Barcelona, Sydney Opera House, Barbican Centre di Londra, Lyric Opera of Chicago, San Francisco Opera, Bayerische Staatsoper, Salzburg Festival, Aix-en-Provence Festival, Zurich Opera. La sua vasta discografia include molti lavori haendeliani -Il trionfo del tempo e del disinganno, La Resurrezione (Virgin,) Lotario (DHM), Rodelinda (Deutsche Grammophon), Ezio (Erato)- e di Vivaldi -Senna festeggiante, L’Olimpiade, Ottone in Villa. Appare in Ascanio in Alba (Deutsche Grammophon), Rinaldo (Opus Arte) e La Pietra di Paragone (Naïve). Tra i futuri progetti rientrano il Messiah di Haendel al Musikverein di Vienna con Erwin Ortner e il Requiem di Mozart con Antonio Pappano all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.

_____________________________________________________________________________________

Destinatari: studenti della classe di canto barocco dell’Istituto di Musica Antica, studenti di canto e vocal coach dell’Istituto di Musica Classica, studenti esterni. Seminari e masterclass sono gratuiti per gli allievi della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado

durata: 18 ore - CFU 2
quota d’iscrizione per allievi esterni: 150€
numero massimo di iscritti: 12
info didattiche: sonia.prina@googlemail.com

iscrizioni
entro il 20 ottobre 2019

- interni: antica@fondazionemilano.eu
- esterni: link

Soniaprina 0092

foto di copertina Pedro Gato